Navigazione veloce

Immagine NASA del giorno ad opera degli studenti del nostro Liceo

Gli studenti del Liceo Volta riprendono un’immagine che viene adottata dalla NASA come Astronomy Picture Of the Day:

http://apod.nasa.gov/apod/ap161210.html

La Luna dell’Osservatorio Astronomico dell’Università di Siena conquista
la NASA Astronomy Picture Of the Day. Il prestigioso riconoscimento
grazie a un’immagine ripresa con gli studenti del Liceo Volta di Colle
Val d’Elsa.

Una inconfondibile X sulla superficie del nostro satellite, visibile
solo poche ore al mese, e non tutti i mesi: è questa la fotografia
scelta dagli scienziati della NASA come immagine astronomica del giorno
il 10 dicembre 2016, ed è stata ripresa da un gruppo di studenti del
Liceo “Alessandro Volta” di Colle Val d’Elsa mentre svolgevano attività
di orientamento presso l’Osservatorio Astronomico universitario, insieme
al responsabile Alessandro Marchini.

Un gran successo conquistato quasi per caso, come spesso capita in
queste occasioni: l’immagine della Luna col “Lunar X” è stata ripresa la
sera del 6 dicembre solo per scaldare i motori della strumentazione
dell’osservatorio, prima di puntare il telescopio su un asteroide da
seguire e studiare per tutto il resto della notte.
Sono queste le attività che l’Osservatorio propone agli studenti
universitari del Corso di studi in Fisica e Tecnologie Avanzate, ma
anche agli studenti delle superiori coinvolti nei progetti di
orientamento e di alternanza scuola-lavoro: un laboratorio di
Astrofisica che coinvolge anche i più giovani in reali esperienze di
ricerca nei settori degli asteroidi, delle stelle variabili e dei
pianeti extrasolari.
Grazie a queste proposte e alle attività didattiche dei progetti
educativi del Sistema Museale Universitario Senese, quest’anno sono ben
oltre circa 1500 gli studenti delle scuole primarie e secondarie che
partecipano attivamente alle attività didattiche e di ricerca promosse
dell’Osservatorio Astronomico dell’Università di Siena.

Gli studenti del Liceo Volta coautori dell’immagine premiata dalla NASA,
sono: Caterina Aiazzi, Vittorio Barlucchi, Samuele Beconcini, Samuele
Boschini, Clelia Carboncini, Rebecca Di Fazio, Gianluca Gerace, Bianca
Gozzi, Elisa Guerrera, Laura Hataj, Laila Mourabi, Adele Nannetti, Marie
Sophie Pansegrau, Vittorio Parenti, Arianna Porretti, Mariù Soldani,
Giulia Tanzini, Caterina Vignolo.
Sono loro che, esaminando le immagini raccolte dal telescopio la sera
del 6 dicembre scorso, si sono accorti dell’inconfondibile segno X
comparso lungo il terminatore lunare, la linea ideale che separa la
parte illuminata del nostro satellite da quella in ombra.

Il “Lunar X” è una configurazione ottica visibile solo per poche ore
quando la fase del nostro satellite è prossima al primo quarto, ed è
causata dalla luce solare che lambisce i crinali dei crateri La Caille,
Blanchinus e Purbach.

———————-
– il link alla NASA-APOD:
http://apod.nasa.gov/apod/ap161210.html

– la pagina web dell’Osservatorio:
www.dsfta.unisi.it/it/dipartimento/musei-scientifici/osservatorio-astronomico

– la pagina facebook dell’Osservatorio:
https://www.facebook.com/astro.unisi/

  • Condividi questo post su Facebook

Non è possibile inserire commenti.